30 novembre 2012

UIMLA: Corso di formazione su terreno innevato

L’Associazione Italiana Mountain Leader (AIML) comunica che è stato istituito un nuovo corso di formazione per conseguire la qualifica di International Mountain Leader (IML UIMLA). Il corso é rivolto a tutte le figure professionali le quali siano state  ormate e riconosciute sulla base delle normative vigenti sia a livello nazionale che a livello regionale (Accompagnatori di media montagna, Accompagnatori del territorio, Guide vulcanologiche, Guide ambientali escursionistiche; Guide escursionistiche naturalistiche, ecc. nelle loro varie denominazioni regionali) 

Vi invito  a leggere il bando e a chiamare o scrivere all’AIML o all’ AGENVA per avere maggiori informazioni o ricevere il programma dettagliato del corso.

 

 

ASSOCIAZIONE ITALIANA MOUNTAIN LEADER

L’Associazione Italiana mountain Leader è stata costituita nell’ottobre del 2009, sull’esempio di altre analoghe organizzazioni europee con il fine di coordinare i professionisti italiani riconosciuti dalle leggi relative all’accompagnamento in montagna, sviluppare le possibilità di crescita della professione, ricercare partnership con altre organizzazioni similari e che hanno gli stessi scopi. Elemento fondamentale dell’ordinamento dell’associazione è stata la gestione del percorso necessario ad essere ammessi nella Union of International Mountain Leader Associations (UIMLA); infatti, l’Italia, ne è membro a pieno titolo dal 7 novembre 2010 ed è garante presso la stessa per i professionisti italiani che ne fanno parte.

UIMLA

In Europa nel 2004 le associazioni professionali di accompagnatori di montagna di vari paesi hanno dato vita alla UIMLA (Union of International Mountain Leader Associations). La figura professionale riconosciuta in ambito internazionale dalla UIMLA prende il nome di “International Mountain Leader” formata sulla base di una piattaforma formativa denominata nel 1992 Piattaforma di Chamonix, dal nome della località dove fu ratificata. Un aggiornamento di queste linee guida per la formazione è stato ratificato nella recente Assemblea annuale 2012 tenutasi in Italia. Qui http://www.uimla.org/cms/uploads/media/EN_UIMLA_Standard_2012.pdf si può trovare il testo delle linee guida in inglese. Le nazioni che fanno parte dell’associazione internazionale a pieno titolo sono Francia, Italia, Spagna, Gran Bretagna, Svizzera, Belgio, Olanda, Repubblica Ceca, Polonia, Bulgaria, Croazia, Andorra e Perù. Paesi aspiranti, che cioè stanno percorrendo l’iter per arrivare ad essere ammessi sono Germania, Slovacchia e Macedonia. Sono stati avviati contatti anche con altri paesi come Argentina e Brasile che si sono dimostrati interessati.

IML

Per conseguire la qualifica di International Mountain Leader è necessario aver completato un percorso formativo e valutativo come stabilito dalle linee guida della UIMLA. La qualifica IML assicura alla clientela competenze, conoscenze e abilità necessarie per condurre gruppi su qualsiasi terreno escursionistico, illustrando alle persone le caratteristiche e le peculiarità dell’ambiente montano percorso. Fanno parte del bagaglio culturale e tecnico dell’ IML conoscenze approfondite di: comunicazione didattica, metodologia, strategie didattiche, normativa professionale e ambientale, meteorologia, nivologia e valanghe, geologia, glaciologia, topografia e orientamento, medicina, fisiologia, basic life support (BLS-D), pedagogia, botanica, zoologia, materiali, cultura alpina, storia dell’alpinismo, tecniche escursionistiche estive e invernali, sicurezza, gestione e conduzione di gruppi, autosoccorso ARTVA, tecniche di costruzione e gestione di bivacco invernale. IML è una qualifica unificata a livello europeo che garantisce la formazione di professionisti riconosciuti internazionalmente e che permette alla clientela di affidarsi a personale competente con un livello di preparazione uniformato.

L’ITALIA COME SI INSERISCE IN QUESTO CONTESTO?

In Italia, come nelle altre nazioni e da statuto UIMLA, può esistere una sola associazione nazionale di riferimento, nel nostro caso è AIML (Associazione italiana Mountain Leader). Nel proprio statuto AIML prevede la possibilità di iscrizione per tutte le figure professionali le quali siano state formate e riconosciute sulla base delle normative vigenti sia a livello nazionale che a livello regionale (Accompagnatori di media montagna, Accompagnatori del territorio, Guide vulcanologiche, Guide ambientali escursionistiche; Guide escursionistiche naturalistiche, ecc. nelle loro varie denominazioni regionali) e che assolvano alla piattaforma formativa individuata da UIMLA. AIML in accordo con enti formatori di varie regioni si occupa di organizzare corsi sulla base della piattaforma UIMLA per completare e integrare la formazione pregressa delle varie figure professionali o per consentire ex – novo una formazione completa (estiva – invernale) al fine di consentire loro di ottenere il tesserino di riconoscimento UIMLA che al momento è  ’unico documento di riconoscimento reciproco tra i paesi summenzionati. Esistono già casi di IML italiani che in virtù di questa formazione esercitano la professione stabilmente in Francia, a testimonianza della serietà e della validità del percorso intrapreso.

La formazione prevista da UIMLA si articola in 2 parti: formazione estiva ed invernale. Solo il superamento degli esami finali relativi alle 2 parti dà diritto al riconoscimento da parte di UIMLA. In Italia le leggi quadro nazionali e leggi regionali attuali, pongono almeno 3 problemi di primaria importanza:

1) non prevedono la possibilità esplicita di esercitare al di fuori dei limiti provinciali o regionali; ciò pone ad esempio dei problemi nel caso di colleghi che vogliano svolgere la loro attività anche o solo al di fuori dei confini nazionali oppure nel caso si voglia lavorare con tour operator stranieri in Italia (molti preferiscono figure omologhe a quelle previste nei loro paesi di origine e nei paesi di origine della loro clientela).

2) non prevedono una piattaforma formativa omogenea per cui ad esempio ci sono casi in cui sono previste più ore di tecniche di marketing che di orientamento e navigazione o di lezioni operative sul terreno di conduzione dei gruppi.

3) prevedono la possibilità, in alcuni casi, di esercitare la professione su terreno invernale (oppure più frequentemente non lo vietano, quindi di fatto consentendolo) pur senza prevedere alcuna formazione in merito. E crediamo sia notorio che si tratti di un tipo di ambiente in cui la conoscenza del contesto del tutto particolare, la necessità di conoscere a fondo la caratteristiche della neve e delle problematiche inerenti la formazione delle valanghe e l’opportunità imprescindibile di utilizzare tecniche di autosoccorso (sonda, ARTVA e pala) rendano fondamentale una formazione completa e moderna in merito. Il contesto UIMLA consente almeno in parte di superare alcuni di questi punti in attesa che la normativa italiana si adegui ai tempi e alle dinamiche del mercato dell’accompagnamento.

Va comunque indicato con precisione che anche avendo conseguito la qualifica di IML vanno rispettate le normative vigenti relative ai vari luoghi ove si pratichi la professione. AIML quindi organizza un corso di formazione invernale nell’inverno 2013 aperto a candidati che siano già stati formati e abilitati in Italia e che abbiano maturato esperienza professionale al riguardo come: Accompagnatori di media montagna, Guide ambientali escursionistiche (comunque denominate nelle varie regioni), Guide vulcanologiche, Accompagnatori del territorio del Trentino.

Il corso presenta la prerogativa di rispettare la piattaforma di formazione UIMLA e sarà riservato ad un massimo di 24 partecipanti; per valutare gli aspiranti partecipanti, sarà effettuata una prova di selezione in due differenti località per agevolare il più possibile i professionisti provenienti da diverse parti d’Italia:

• Monte Barro in provincia di Lecco (Lombardia) il giorno 12 gennaio 2013

• Arquata del Tronto in provincia di Ascoli Piceno nelle (Marche) il giorno 14 gennaio 2013.

La prova consisterà in un test scritto di navigazione e orientamento, in un percorso escursionistico non necessariamente innnevato su terreno scosceso ed in un colloquio su esperienze professionali e motivazioni.

Al termine delle selezioni verrà stilata una graduatoria in base alla quale verranno ammessi i primi 24 candidati. Per la partecipazione alla selezione viene richiesto un contributo pari a euro 70,00. I candidati partecipano alla selezione in modo autonomo e dichiarando la propria idoneità psicofisica. L’organizzazione declina ogni responsabilità e informa i partecipanti che nessuna copertura assicurativa è posta in essere. L’iscrizione alla prova di selezione dovrà avvenire entro il 22 dicembre 2012 attraverso la compilazione del form online che trovate qui – http://bit.ly/UAc84J – ed il versamento della quota di 70,00 euro sul C/C intestato ad associazione italiana Mountain Leader – IBAN IT 47 V05216 20500 000000071574 con causale: nome – cognome – selezione corso IML 2013. AIML si riserva la possibilità di non ammettere alla selezione i candidati che non avessero i requisiti richiesti a livello di formazione o curriculum professionale. Dopo la comunicazione della graduatoria i candidati ammessi al corso dovranno formalizzare la loro iscrizione al corso di formazione di cui si fornisce programma dettagliato nel relativo allegato. Il corso, del costo complessivo di € 1200,00 comprensivi di tutte le spese didattiche (formatori ed esaminatori, uso di sale didattiche, assicurazione RC), si svolgerà in 2 moduli di 6 giorni con una metodologia di formazione/valutazione continua, ossia in cui concorrerà alla valutazione finale del candidato tutto il suo percorso formativo nell’ambito del corso.

I 2 moduli si svolgeranno nelle seguenti località:

18 – 23 febbraio a Brusson (Val d’Aosta)

14 – 19 marzo Arquata del Tronto (AP)

Per formalizzare l’iscrizione sarà necessario effettuare un versamento di 500,00 euro a titolo di acconto entro il 25 gennaio, il saldo andrà effettuato prima dell’inizio del primo modulo. I versamenti andranno corrisposti mediante bonifico bancario sul C/C di AIML – IBAN IT 47 V 05216 20500 000000071574 con causale: nome – cognome – corso IML 2013 (acconto o saldo).  A questo si dovranno aggiungere i costi di vitto, alloggio e trasporto, a carico dei partecipanti.

A Brusson, presso l’hotel Laghetto – www.hotellaghetto.it  - presso cui si svolgeranno le lezioni teoriche è stato pattuito un prezzo per la mezza pensione in camera doppia al prezzo di euro 55,00 a persona Ad Arquata del Tronto, presso il Centro dei due Parchi – http://www.centrodueparchi.it dove si svolgeranno le lezioni teoriche è stato pattuito un prezzo per la mezza pensione in camera doppia di euro 36,00 a persona (supplemento singola 5,00 euro). Per entrambi i moduli si raccomanda vivamente il soggiorno presso le strutture indicate poichè le giornate di formazione interesseranno anche i momenti dopo la cena rendendo quindi complesso lo spostamento per l’alloggio in altre località.

Al termine del corso gli allievi che saranno risultati idonei riceveranno: attestato di partecipazione, distintivo e tessera di riconoscimento UIMLA. Nel caso in cui non sia stata raggiunta l’idoneità, sarà possibile partecipare ad una sessione.

 Nel caso ti necessitassero altre informazioni puoi inviarci le tue richieste seguendo il seguente link: http://www.mountainleaderitalia.org/contatti